Visualizzazione post con etichetta vino. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta vino. Mostra tutti i post

18 ago 2012

buon compleanno a me [ebbene sì, lo è stato!]

Un buon compleanno è come i miei dolci, la ricetta un po' la si sa, un po' la si inventa e un po' viene per caso. 
Ecco, quest'anno è funzionato tutto molto bene, quindi riporto la ricetta per un bel compleanno:
  • sfruttare tutte le ore della giornata, che parte dalla mezzanotte del giorno precedente e finisce alla mezzanotte del successivo, quindi stappare la prima bottiglia alle 00.00 del 16 agosto e finire l'ultimo bicchiere [ovviamente non della stessa bottiglia!] dopo le 00.00 del 17 agosto
  • trovarsi in un posto in cui ci si senta a proprio agio, con persone a loro volta serene nel trovarsi lì
  • non risparmiarsi abbracci e risate
  • spegnere la prima candelina con lo scoccare della mezzanotte e riaccenderla finchè non si esauriscono tutti i desideri da esprimere
  • sorridere al presente 
  • sorridere al passato
  • scartare i regali con la curiosità dei bambini
  • sognare, stupirsi, entusiasmarsi
  • andare a letto tardi
  • svegliarsi tardi
  • seguire i propri ritmi e non sentirsi in colpa per aver passato una giornata senza obblighi/impegni
  • cucinare dolci [e non] inventando ricette 
  • giocare coi colori e con la luce
  • innamorarsi
  • ascoltare il silenzio
  • accettarsi
  • guardare le stelle ed esprimere gli stessi desideri della sera prima
  • sognare, stupirsi, entusiasmarsi per una candelina inaspettata
  • sorridere anche alle proprie paure, accettandole 
  • non avere paura
  • rilassarsi
  • riconoscere la felicità e sorriderle

NB: alcuni ingredienti - in corsivo -sono la ricetta ideale per creare delle belle giornate!  
 

Iniziano i 24 anni, tanti auguri a me! :)

Read More

16 ago 2012

buon NON compleanno a me.

Facciamola breve: sono le 2.38 di notte, quindi è già il 16 agosto e domani a quest'ora avrò già compiuto 24 anni. [Sì, in realtà sono nata alle 9.10 del mattino ma poco conta..dopo la mezzanotte è già il giorno dopo, dunque...] 
Oggi così sembra essere l'ultimo giorno di questi miei 23 anni. Che dire? Bel casino. 
Compio 24 anni e ancora non ho capito bene che scelte fare, dove andare, cosa voglio diventare [ecc], mentre un sacco di gente della mia età sa un sacco di cose, senza forse nemmeno troppi perché.
 
Mi voglio ricordare alcune cose di quest'ultimo giorno da ventitreenne:
  •  sono le 2.42 di notte, quindi vuol dire che so ancora tirare tardi e che le cose si sistemano
  •  la mia mente è piena di dubbi, ma la strada di casa riesce ancora a cullare i miei sogni, quindi vuol dire che c'è ancora spazio per le speranze
  •  il mio cuore è curioso, la mia anima fragile, il mio sguardo sincero, quindi vuol dire che ho qualcosa da scoprire e qualcuno da vivere

Mi voglio ricordare alcune cose di quest'ultimo giorno da ventitreenne che è iniziato da poco e che s'apre con la notte: la più importante è che più che la paura di sbagliare di nuovo tutto, più che l'angoscia per un anno finito, più che l'amarezza per gli obiettivi che compiono ormai dieci anni e hanno così cambiato volto, c'è la sensazione speciale che ho addosso sapendo di aver imparato di nuovo da poco e proprio in quest'anno da ventitreenne a sognare ad occhi chiusi, ancora sveglia a letto, fino all'attimo prima di addormentarmi. [ e la consapevolezza che per fortuna non l'ho imparato da sola - forse non sarebbe stato possibile - ]

Buon non compleanno a me.
Read More

09 lug 2012

in vino [?] veritas

"In vino veritas". E in spritz? Grazie al cielo (o a chissà ché) esiste il caffè, quintali di caffé. Ed è col caffé che voglio inventarmi qualcosa, magari stanotte quando torno.
 

Il colore di stasera è l'arancione. L'arancione dello spritz, del mio smalto, dei miei pantaloni (che non si sa di che colore siano, stasera dico arancione domani magari dirò..corallo?!). Beh questo colore è quello delle risate e dei dieci minuti seri che portano a pensieri esistenziali che mi trascinerò dietro per tutta la sera.

Quest'ansia che sento adesso non sembra cattiva come al solito. Lo scrivo per ricordarlo.
Infondo è per questo che si scrive, no? Per ricordare.
Read More

06 feb 2012

il fondo di una bottiglia di vino.





il fondo di una bottiglia di vino rivela sorrisi particolari.
il fondo di una bottiglia di vino è uno specchio meno cattivo - e più sincero - dello specchio in cui mi rivedo ogni giorno.
il fondo di una bottiglia di vino in una notte come questa è il respiro d'un'aria nuova, il blu d'una notte profonda e il sorriso ad un'avventura da scoprire.
il fondo d'una bottiglia di vino è ed è sempre stato l'inizio di una nuova me. 
nel fondo di una bottiglia di vino ci sono i ricordi lontani, i sorrisi persi, le amicizie d'infanzia - perse - , i sapori di casa, i ricordi d'una vita, che profumano ancora di presente. 
nel fondo di una bottiglia di vino c'è la notte che non fa più paura, il passato a cui sorridere; ci sono le questioni in sospeso a cui non serve una risposta,ma solo il tempo. 
il fondo di una bottiglia di vino è questa punteggiatura sbagliata, il mio diario nella borsa, la biro che non va, il libro appena iniziato e il libro da scrivere, da sempre nella mia mente.
il fondo di una bottiglia di vino è la morte e la rinascita,la paura e i sorrisi,la spontaneità e la saggezza.
il fondo di questa bottiglia di vino è un sorriso alla notte passata, semplice e sincera. in cui sembra - per un attimo - tutto più chiaro.



Read More
Powered by Blogger.

© 2011 smiling CLà!, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena