22 ago 2012

La lettera di presentazione

Devo scrivere una lettera di presentazione da allegare al mio curriculum per far sì che persone che di certo mi metteranno soggezione pensino: "wow, che persona interessante!". Probabilmente saranno giudici rigidi, magari con sguardi fissi e inespressivi, le loro pupille somiglieranno al nero lucido di due ottavi legati.

Una lettera di presentazione non deve essere nè troppo fredda nè troppo personale, non deve essere esagerata ma nemmeno inespressiva, non schematica nè prolissa, deve spiegare ma anche incuriosire, dire e non dire; un po' come uno di quei volti di chi ti sorride a mala pena, quei volti a cui non riesci a dare un'età. 
Ed io, riesco a darmi un'età? 

Sono Claudia, quest'anno ho compiuto ventiquattro anni ma in cuor mio so di averne compiuti dieci. La mia nuova strada in salita è iniziata dieci anni fa, l'ho dovuta imboccare per forza e da allora molte cose sono cambiate. Ho dovuto fare delle scelte mentre percorrevo questa strada - ovviamente tra queste scelte non c'è mai stata la possibilità di tornare indietro e percorrere un'altra via, meno ripida - ed ho imparato che, benchè molte cose siano differenti dal dieci anni fa, ci sono elementi in comune tra la mia vecchia vita e quella nuova, che ormai ha un suo particolare profumo di passato.
Al decimo anno di età, ed insieme al ventiquattresimo, mi trovo a fare una scelta ed è per questo che devo scrivere questa una di presentazione, che non so iniziare, che non prende forma e che so già non riuscirò a concludere, quando sarà il momento di farlo. 
In questa lettera dovrò spiegare il perché di una scelta quasi istintiva, verso una strada nuova. 

Dieci anni fa è stata una scelta obbligata, oggi una scelta nuova, che conferma che da bambina sapevo sognare ed ora sto tendando di tenere le fila di quello stesso sogno, che non ha età.

http://youtu.be/fmTS4TieO28

Read More

18 ago 2012

buon compleanno a me [ebbene sì, lo è stato!]

Un buon compleanno è come i miei dolci, la ricetta un po' la si sa, un po' la si inventa e un po' viene per caso. 
Ecco, quest'anno è funzionato tutto molto bene, quindi riporto la ricetta per un bel compleanno:
  • sfruttare tutte le ore della giornata, che parte dalla mezzanotte del giorno precedente e finisce alla mezzanotte del successivo, quindi stappare la prima bottiglia alle 00.00 del 16 agosto e finire l'ultimo bicchiere [ovviamente non della stessa bottiglia!] dopo le 00.00 del 17 agosto
  • trovarsi in un posto in cui ci si senta a proprio agio, con persone a loro volta serene nel trovarsi lì
  • non risparmiarsi abbracci e risate
  • spegnere la prima candelina con lo scoccare della mezzanotte e riaccenderla finchè non si esauriscono tutti i desideri da esprimere
  • sorridere al presente 
  • sorridere al passato
  • scartare i regali con la curiosità dei bambini
  • sognare, stupirsi, entusiasmarsi
  • andare a letto tardi
  • svegliarsi tardi
  • seguire i propri ritmi e non sentirsi in colpa per aver passato una giornata senza obblighi/impegni
  • cucinare dolci [e non] inventando ricette 
  • giocare coi colori e con la luce
  • innamorarsi
  • ascoltare il silenzio
  • accettarsi
  • guardare le stelle ed esprimere gli stessi desideri della sera prima
  • sognare, stupirsi, entusiasmarsi per una candelina inaspettata
  • sorridere anche alle proprie paure, accettandole 
  • non avere paura
  • rilassarsi
  • riconoscere la felicità e sorriderle

NB: alcuni ingredienti - in corsivo -sono la ricetta ideale per creare delle belle giornate!  
 

Iniziano i 24 anni, tanti auguri a me! :)

Read More

16 ago 2012

buon NON compleanno a me.

Facciamola breve: sono le 2.38 di notte, quindi è già il 16 agosto e domani a quest'ora avrò già compiuto 24 anni. [Sì, in realtà sono nata alle 9.10 del mattino ma poco conta..dopo la mezzanotte è già il giorno dopo, dunque...] 
Oggi così sembra essere l'ultimo giorno di questi miei 23 anni. Che dire? Bel casino. 
Compio 24 anni e ancora non ho capito bene che scelte fare, dove andare, cosa voglio diventare [ecc], mentre un sacco di gente della mia età sa un sacco di cose, senza forse nemmeno troppi perché.
 
Mi voglio ricordare alcune cose di quest'ultimo giorno da ventitreenne:
  •  sono le 2.42 di notte, quindi vuol dire che so ancora tirare tardi e che le cose si sistemano
  •  la mia mente è piena di dubbi, ma la strada di casa riesce ancora a cullare i miei sogni, quindi vuol dire che c'è ancora spazio per le speranze
  •  il mio cuore è curioso, la mia anima fragile, il mio sguardo sincero, quindi vuol dire che ho qualcosa da scoprire e qualcuno da vivere

Mi voglio ricordare alcune cose di quest'ultimo giorno da ventitreenne che è iniziato da poco e che s'apre con la notte: la più importante è che più che la paura di sbagliare di nuovo tutto, più che l'angoscia per un anno finito, più che l'amarezza per gli obiettivi che compiono ormai dieci anni e hanno così cambiato volto, c'è la sensazione speciale che ho addosso sapendo di aver imparato di nuovo da poco e proprio in quest'anno da ventitreenne a sognare ad occhi chiusi, ancora sveglia a letto, fino all'attimo prima di addormentarmi. [ e la consapevolezza che per fortuna non l'ho imparato da sola - forse non sarebbe stato possibile - ]

Buon non compleanno a me.
Read More

09 ago 2012

[promemoria/2]

Quando mi fermerò dovrò guardarmi indietro. 
Fino ad ora non l'ho fatto, non in maniera approfondita almeno. Ciò che ho visto dietro di me l'ho visto d'un colpo, come fosse stato uno schiaffo. Ed ora, per quello schiaffo, sono costretta a muovermi di corsa.
Ho un po' paura di quando mi fermerò, così provo a non pensarci oppure provo a pensarci facendo sogni di bambina... i miei sogni di bambina sono sempre i soliti, e da uno di quei sogni ho imparato che non sempre avere troppe aspettative porta una delusione. 
Così stasera mi fermo un attimo e prima di dormire provo a dare libero sfogo, giusto per un minuto, alle mie troppe aspettative: non si sa mai che poi la realtà superi i sogni.

http://youtu.be/6JEdf7XsV5g
Read More
Powered by Blogger.

© 2011 smiling CLà!, AllRightsReserved.

Designed by ScreenWritersArena